NEWS REGIONALI

2005

 


MTB - A CAMPOFELICE, CICCHINELLI fa tris.

CAMPOFELICE (AQ), 25.07.2005 - Si è corso ieri mattina il 3° Trofeo "CHALET CAMPOFELICE - Circuito delle Piste - 3° Memorial G.IOCCA", organizzata dal Gruppo Sportivo CICLISTICA L'AQUILA in collaborazione con il G.S. CORRADINI VERNICI Avezzano. Su un percorso di 33 chilometri, tutti su sterrato e con una giornata splendida sotto il punto di vista metereologico i 90 atleti alla partenza hanno dato vita ad una gara spettacolare. Il marsicano Stefano CICCHINELLI (Corradini Vernici Avezzano) dopo aver inizialmente fatto sfogare il marchigiano Giulio FAZZINI (Falgiani Casteltrosino) e il ciociaro Fausto CIPOLLA (Eco Bike Latina A.S.D.) lungo la salita al primo giro, forzava il ritmo e favorito anche da un momentaneo guasto meccanico di FAZZINI, lì staccava tutti e due andando a vincere in tutta tranquillità la terza gara della stagione. Classifica assoluta: 1) Stefano CICCHINELLI (Corradini Vernici Avezzano) 2) Fausto CIPOLLA (Eco Bike Latina A.S.D.) 3) Alessandro BARILE (Corradini Vernici Avezzano) 4) Gianni PANZARINI (Bike 2000 Latina) 5) Alessandro CELI (Center Bike Popoli G.S.) - I primi di categoria sono stati: Elite/Under 23: Giulio FAZZINI (Falgiani Casteltrosino) Master Woman: Angela GUERRUCCI (Falgiani Casteltrosino) Master Junior: Mario PISCITELLI (MTB Scanno A.S.) Master Sport 1 e 2: Simone GIOVANOZZI (Falgiani Casteltrosino) M1: Stefano CICCHINELLI (Corradini Vernici Avezzano) M2: Gianni PANZARINI (Bike 2000 Latina) M3: Alessandro BARILE (Corradini Vernici Avezzano) M4: Clemente PEDANTE (Team Bike a Ruota Libera) M5: Mauro D'ALESSIO (Corradini Vernici Avezzano) M6-7: Osvaldo  PROCACCINI (Il Biciclo New Limits).

2° RAMPIABRUZZO - Come distruggere 2 anni di ATTIVITA' REGIONALE in MTB con una sola manifestazione.

PASSO LANCIANO (CH), 20.07.2005 - Questa che pubblico è solo una delle tantissime e-mail che ho ricevuto oltre alle migliaia di telefonate. Tutto ciò non per discolparmi, anche se l'unica mia colpa è quella di aver ridato fiducia dopo l'anno passato ad un gruppo di incompetenti, ma per essere stato coinvolto, come i tanti che mi hanno scritto, in questo scempio. Proseguo pubblicando l'e-mail: " Ecco quello che andrebbe girato a chi di dovere per evitare che in futuro si ripetano scempi come quello dell'altro ieri a Passo Lanciano. Non si può permettere a dei personaggi, come gli organizzatori della RampiABRUZZO 2005 (i nomi li trovate al link http://www.adventure-team.it/info.html), vanifichino in un sol colpo gli sforzi ed i continui sacrifici di tutti gli altri organizzatori, veri, per promuovere e diffondere la Mountain Bike in Abruzzo. Si conclude con un misero flop la tappa del RAMPITOUR delle REGIONI 2005 a Passo Lanciano, grazie alla rara abilità di una fantomatica - organizzazione - che si conferma non all'altezza dell'incarico assunto. Dopo l'insuccesso dello scorso anno, la ADVENTURE TEAM ha ritenuto opportuno riproporre un percorso molto simile al precedente (già non pedalabile per almeno il 30% della lunghezza), aggiungendo delle novità dall'effetto devastante. La prova lampante di tutto ciò viene direttamente dal rapporto tra il numero di atleti iscritti (circa 120) ed il numero di atleti giunti al traguardo (63), in pratica la stessa selezione che si sarebbe potuta avere se avessero organizzato la "Gran Fondo da TIKRIT a BAGDAD" con le maglie della DISCOVERY CHANNEL. Il percorso, pubblicizzato da 40,7 Km. e di certo non provato con una MTB da nessuno degli "organizzatori" in pregara, e fatto provare al responsabile del settore MTB in Abruzzo solo in parte, e spiegando la restante parte del percorso a parole e che poi non hanno rispettato quanto "spiegato a parole", si rivelava nella realtà vicino o oltre i 50 Km., con un'altimetria adatta ad IRONMAN (altro che adatto a tutti, anche cicloturisti con certificato del medico di base!) completamente differente da quella presente sul loro sito internet. Senza dilungarsi nei particolari tecnici del tracciato, che presentava single track a scelta doppia: o farli a piedi o rischiare di rompersi il collo, discese su asfalto in mezzo al traffico contromano, salite impossibili da pedalare sui sentieri CAI della Majella ed altre chicce del genere, vanno evidenziate le effettive responsabilità degli organizzatori per situazioni quali la scarsa segnalazione del percorso, l'orario di partenza (alle 10,40 con una temperatura media di circa 32° C), i rari ristori sprovvisti di acqua o sali dopo il 40esimo concorrente (colui che ha spedito l'e-mail ha ricevuto mezzo bicchiere d'acqua razionata la secondo ristoro e poi per 35 Km. ha pedalato e camminato a 35° gradi sotto il solo come un cammello però senza gobba), l'inesistenza di un recupero concorrenti (impossibile ritirarsi a meno di chiamare un taxi) e molti dubbi si nutrono anche sull'effettiva copertura del percorso da parte del servizio MEDICO (ambulanza ed eliambulanza). Se qualche partecipante, inoltre, ha visto un assistente-gara a cavallo è pregato cortesemente di segnalarlo, personalmente ho notato qualche capretta, un paio di cani da pastore e una mandria di mucche al pascolo, ma di cavalli e cavalieri neanche l'ombra. Aggiungendo a tutto ciò un pasta party minimalista (un piatto di pasta ed un paio d'arrosticini, da mangiare con le mani in quanto i piatti sono terminati quasi subito) ed una premiazione ricca come quella delle gare tra parrocchie, si avrà un quadro d'insieme dell'evento sportivo veramente scoraggiante. Tutto ciò per la modica cifra di € 25,00!! (tanto per confrontare: la quota d'iscrizione alla RAMPILONGA è di € 23,00). Si fa notare, inoltre, che la società organizzatrice del RAMPITOUR in una regione non deve pagare nessuna tassa d'iscrizione al circuito. Quale abruzzese verace, amante della natura e appassionato di MTB, mi sento in dovere di scusarmi con tutti coloro che, proveniendo da altre regioni quali Sicilia, Calabria e Campania, si sono presentati all'appuntamento di Passo Lanciano con la speranza di trascorrere una bella giornata tra le attrazioni naturalistiche della nostra regione e sono stati puntualmente delusi. Sono fermamente convinto, inoltre, che l'Abruzzo abbia le potenzialità territoriali ed umane per poter divenire una regione modello del movimento MTB del Centro Italia; in tale direzione negli ultimi anni sono (o erano!?) stati fatti passi da gigante (es. G.F. degli STAZZI a Scanno) grazie alla passione, all'impegno e alla buona volontà di molte persone che spesso operano nell'ombra e spero vivamente che in futuro i loro sforzi non vengano più vanificati da banali errori come quello commesso il 17 Luglio scorso da codesti personaggi. Cordiali Saluti "

MTB - Al BARREA BIKE dominano gli atleti romani.

BARREA (AQ), 03.07.2005 - Dopo Scanno Massimo FOLCARELLI (Pro Bike Riding Team) si impone anche nella X° Edizione del Trofeo MTB "BARREA BIKE". L'atleta della Pro-Bike ha battuto con distacco un indomito Angelo MIRTELLI (Ciociaria Bike) Alla gara, organizzata dal Gruppo Sportivo RAMPICLUB di Barrea in collaborazione con l'amministrazione comunale, hanno preso parte circa 100 atleti, ma anche quest'anno, come nella passata edizione ci sono stati molti ritiri, causati principalmente dalla durezza del percorso che andava ripetuto per ben 4 volte. Classifica assoluta: 1) Massimo FOLCARELLI (Pro Bike Riding Team) 2) Angelo MIRTELLI (Ciociaria Bike) 3) Luciano BOIANELLI (Montecorno Bike) 4) Sergio SPALLETTA (Hard Bike Team) 5) Stefano CICCHINELLI (Corradini Vernici Avezzano) - I primi di categoria sono stati: Elite: Mirko CATONE (Audax Ciro Catena Ktm) Master Woman: Paola CASCANTE (Jolly Mtb A.S.) Master Junior: Mario PISCITELLI (MTB Scanno A.S.) Master Sport 1 e 2: Angelo MIRTELLI (Ciociaria Bike) M1: Massimo FOLCARELLI (Pro Bike Riding Team) M2: Sergio SPALLETTA (Hard Bike Team) M3: Alessandro BARILE (Corradini Vernici Avezzano) M4: Clemente PEDANTE (Team Bike a Ruota Libera) M5: Mauro D'ALESSIO (Corradini Vernici Avezzano) M6-7: Giacomo Gino TERRANOVA (MTB Acqua & Sapone Caffè Mokambo G.S.).

MTB - A Barisciano la seconda volta di CICCHINELLI.

BARISCIANO (AQ), 27.06.2005 - Si è corsa ieri mattina la 5^ Comune di Barisciano, organizzata dal Gruppo Sportivo Aquile Azzurre di Sulmona in collaborazione con l'amministrazione comunale. Su un percorso di 34 chilometri, 30 dei quali su sterrato e con temperature elevate i 105 atleti alla partenza hanno dato vita ad una gara spettacolare. Il marsicano Stefano CICCHINELLI (Corradini Vernici Avezzano) dopo aver controllato per gran parte della gara il molisano Luciano BOIANELLI (Montecorno Bike), lungo la salita più dura, quella di Pescomaggiore ha sferrato l'attacco decisivo, staccando BOIANELLI e il compagno di team Marco POMPONIO (Corradini Vernici Avezzano) andando a vincere la sua seconda gara della stagione. Classifica assoluta: 1) Stefano CICCHINELLI (Corradini Vernici Avezzano) 2) Luciano BOIANELLI (Montecorno Bike) 3) Marco POMPONIO (Corradini Vernici Avezzano) 4) Bruno CASALANGUIDA (Jolly Mtb A.S.) 5) Clemente PEDANTE (Team Bike a Ruota Libera) - I primi di categoria sono stati: Master Woman: Donatella RUGGIERO (MTB Scanno A.S.) Master Junior: Mario PISCITELLI (MTB Scanno A.S.) Master Sport 1 e 2: Bruno CASALANGUIDA (Jolly Mtb A.S.) M1: Stefano CICCHINELLI (Corradini Vernici Avezzano) M2: Luca GASBARRO (Lorenzo Sport Miglianico G.S.) M3: Antonello PAONE (Team Bike a Ruota Libera) M4: Clemente PEDANTE (Team Bike a Ruota Libera) M5: Lorenzo D'AVERSA (Lorenzo Sport Miglianico G.S.) M6-7: Giacomo Gino TERRANOVA (MTB Acqua & Sapone Caffè Mokambo G.S.).

MTB - Alla 9^ GF dei TRATTURI, la prima volta di FAZZINI.

CALASCIO (AQ), 12.06.2005 - Giulio FAZZINI (Falgiani CastelTrosino) si impone a Calascio nella 9^ Gran Fondo dei Tratturi - 7° Memorial P.Flamini. Alla gara di mountain bike, organizzata con maestria dal team Ciclistica L'Aquila in collaborazione del team Corradini Vernici Avezzano erano presenti circa 120 atleti. Dopo un lungo testa a testa con Stefano CICCHINELLI e Alessandro BARILE, il marchigiano FAZZINI è riuscito ad avere la meglio nel finale in volata, dopo l'ultima dura salita della pineta. Classifica assoluta: 1) Giulio FAZZINI (Falgiani CastelTrosino) 2) Stefano CICCHINELLI (Corradini Vernici Avezzano) 3) Alessandro BARILE (Corradini Vernici Avezzano) 4) Raffaele PETRUCCI (Falgiani CastelTrosino) 5) Marco POMPONIO (Corradini Vernici Avezzano) - I primi di categoria sono stati: Elite: Raffaele PETRUCCI (Falgiani CastelTrosino) Under 23: Giulio FAZZINI (Falgiani CastelTrosino) Master Junior: Alessio ROTOLI (Casalbordino S.C.) Master Sport 1 e 2: Simone GIOVANOZZI (Falgiani CastelTrosino) M1: Stefano CICCHINELLI (Corradini Vernici Avezzano) M2: Mario PARMEGIANI (Center Bike Popoli G.S.) M3: Alessandro BARILE (Corradini Vernici Avezzano) M4: Clemente PEDANTE (Team Bike a Ruota Libera) M5: Pio TULLIO (Center Bike Popoli G.S.) M6-7: Giacomo Gino TERRANOVA (MTB Acqua & Sapone Caffè Mokambo G.S.).

MTB - A Scanno FOLCARELLI batte tutti.

SCANNO (AQ), 23.05.2005 - Già dalle prime pedalate Massimo FOLCARELLI (Pro Bike Riding Team) alla Gran Fondo di Scanno ha dimostrato di essere ancora una volta il migliore. Partito bene, ha saputo tenere testa a tutti arrivando primo a 2 ore 10 minuti e 4 secondi. Giovanni GATTI (Pro Bike Riding Team) è rimasto a ruota del suo compagno di squadra per molti chilometri, ma superato poi da Giulio FAZZINI (Falgiani CastelTrosino) poco prima del gran premio della montagna. FAZZINI completa la gara con 6 minuti di distacco. Terzo, quindi, Giovanni GATTI (Pro Bike Riding Team) con 7 minuti di distacco da Folcarelli. La gara alla sua seconda edizione ha confermato il suo successo passato grazie alla curata organizzazione a al suggestivo percorso che si addentra per buona parte nello stupendo Parco Nazionale degli Abruzzi. Gara molto impegnativa soprattutto nelle salite pietrose che obbligano a percorrere per buona parte a piedi. Questo il commento di Folcarelli: "La gara di oggi a confronto della gran fondo degli etruschi è stata 5 volte più impegnativa". Classifica assoluta: 1) Massimo FOLCARELLI (Pro Bike Riding Team) 2) Giulio FAZZINI (Falgiani CastelTrosino) 3) Giovanni GATTI (Pro Bike Riding Team) 4) Stefano CICCHINELLI (Corradini Vernici Avezzano) 5) Raffaele PETRUCCI (Falgiani CastelTrosino) - I primi di categoria sono stati: Elite: Raffaele PETRUCCI (Falgiani CastelTrosino) Under 23: Giulio FAZZINI (Falgiani CastelTrosino) Master Junior: Alessio ROTOLI (Casalbordino S.C.) Master Sport 1 e 2: Bruno CASALANGUIDA (Jolly Mtb A.S.) M1: Massimo FOLCARELLI (Pro Bike Riding Team) M2: Angelo ROSSIELLO (Ikudei Galmond Ruota Libera Terni) M3: Alessandro BARILE (Corradini Vernici Avezzano) M4: Antonio GIARDINO (Corradini Vernici Avezzano) M5: Mauro D'ALESSIO (Corradini Vernici Avezzano) M6-7: Antonio SCAFA (Corradini Vernici Avezzano).

MTB - DI GIACOMANDREA si impone nella 4^ Edizione della Gran Fondo di Venere a Fossacesia.

FOSSACESIA (CH), 11.04.2005 - Si è svolta ieri la 4^ Gran Fondo di Venere di mountain bike, Prima Prova del Campionato Regionale di Società. La corsa organizzata dalla società ciclistica Alessandro Fantini, ha visto la presenza di 150 corridori nonostante il clima non era dei più favorevoli per una corsa di mountain bike e la vittoria assoluta è andata, dopo averla sfiorata l'anno scorso, a Franco DI GIACOMANDREA del team CENTER BIKE POPOLI (PE). Classifica assoluta: 1) Franco DI GIACOMANDREA  (Center Bike Popoli) 2) Clemente PEDANTE (Team Bike a Ruota Libera)  3) Angelo CAMPANA (Rampiclub Barrea) 4) Uliano STARINIERI (Bike Prom Pescara) 5) Alessandro BARILE (Corradini Vernici Avezzano) - I primi di categoria sono stati: Elite: Achille DI LORENZO (Aran World Cubo V.C.) Master Junior: Alessio ROTOLI (Casalbordino S.C.) Master Sport: Bruno CASALANGUIDA (Jolly Mtb A.S.) M1: Antonio CARFAGNINI (Mtb Scanno A.S.) M2: Uliano STARINIERI (Bike Prom Pescara) M3: Franco DI GIACOMANDREA  (Center Bike Popoli) M4: Clemente PEDANTE (Team Bike a Ruota Libera) M5: Pio TULLIO (Center Bike Popoli) M6-7: Giacomo TERRANOVA (Mtb Acqua & Sapone Caffè Mokambo).